venerdì 4 aprile 2008

COME vs. COSA round 1

COME

"GIANT MONSTER" storia: Steve Niles, disegni: Nat Jones

Gran bel colosso e gran bel robottone nazista, ottima gestione della "magnitudo" che gronda superba in ogni tavola e vignetta, sia dal punto di vista grafico che narrativo. stile azzeccato insomma, ma trama miserrima e fine a se stessa.


COSA

"UNA STORIA VIOLENTA" storia: John Wagner, disegni: Vince Loche

Storia pazzesca, inquietante e orribile nel suo crudo e "assurdo" realismo, un finale che è una mazzata diretta nello stomaco. peccato sia illustrata in maniera un pò penosa e pure sceneggiata senza particolari guizzi di genio.

COME + COSA

"FELL" storia: Warren Ellis, disegni: Ted Templesmith

Un capolavoro della narrazione per immagini, una sceneggiatura che entra direttamente nel vivo senza troppe presentazioni lasciando parlare i fatti, senza mollarti mai fino all'ultima vignetta. non un'inquadratura, un baloon, una frase di troppo. niente fronzoli né perdite di tempo, tutta sostanza. se aggiungiamo che Templesmith è un figo e che i casi del detective Fell sono uno più grottesco e malsano dell'altro...bè, Come+Cosa=Perfetto.

7 commenti:

alfredo ha detto...

yeah! l'effetto "apparizione-del-testo-in-un-secondo-momento" è voluto [aumento dell'aspettativa? atmosfera da gioco a premi?] o casuale?

cmq concordo riguardo a Fell [gli altri non li conosco], ho letto solo il primo [il secondo è stato irreperibile fino a che non sono andato al comicon] ma l'impatto è stato ottimo, quindi mi aspetto grandi cose dal secondo.
e templesmith è un figo. e 30 giorni di buio [eh? che c'entra ora?] in pellicola secondo me, nonostante il finale un po' troppo sdolcinato, fa la sua porca, porchissima figura.ecco.

DB ha detto...

Ho letto solo Fell, ma anch'io l'ho trovato un capolavoro! Peccato solo che ho cominciato a leggerlo dal secondo volume! Nei prossimi giorni metterò a soqquadro tutte le fumetterie di Milano per procurarmi il primo!

alex crippa ha detto...

alfred: sì, è voluto nel senso che mi son reso conto che era troppo criptica questa nuova rubrica...serviva un minimo di testo per stimolare commenti. e infatti.

db: l'ultimo capitolo di Fell 2 è semplicemente geniale.

per tutti: leggete "Una storia Violenta" e poi guardate il film di Cronenberg...il fumetto è un'ottima storia ma Cronenberg fa esplodere tutto il suo potenziale.

Davide ha detto...

Hai ragione, Alex: FELL è un gioiello!
Atmosfere morbose alla Warren Ellis (per l'appunto!) con una spruzzata di Italian style. Solo a me la chiusura mentale dei cittadini di Snowtown ha ricordato quella de "La casa dalle finestre che ridono"?
Narrazione perfetta: figurati che i disegni di Templesmith (non uno dei miei preferiti, lo ammetto...) mi sono sembrati assolutamente imprescindibili!

alex crippa ha detto...

davide: da quel punto di vista, più che pupi ci ho visto lynch...colpa dell'ambiente urbano, credo!

alfredo ha detto...

mh...ma quindi una storia violenta e qull'"a history of violence"?
uh! quello l'ho visto ed effettivamente è stato un buon colpo, anche se a ha sta struttura un po' troppo a videogioco.

alex crippa ha detto...

esatto, alfredo.
il film di cronenberg è abbastanza diverso dal fumetto di wagner per stile, forma e anche struttura. c'è chi l'ha ripudiato. io invece lo trovo paradossalmente un ottimo "remake" del fumetto.