lunedì 24 marzo 2008

SERIE TV la mia top-ten


dopo i B-movies, a gran voce e a furor di popolo, i miei amici immaginari mi chiedono quali siano le mie serie tv preferite di sempre. bè, amici, questa è la mia lista, in ordine + o - cronologico:
- DIMENSIONE ALFA: ho vaghisismi ricordi dalla mia infanzia remota, ma so che: una famiglia media americana in visita in una piramide egiziana trova un varco per un altra dimensione, ovviamente ci finisce dentro e si ritrova in un mondo alternativo pseudo-futuristico-post-atomico dove, chissà perchè, un uomo cattivo tipo capo-della-polizia-cattiva li vuole uccidere. la seguii tutta con tremenda angoscia e immedesimazione e ricordo che nell'ultimo episodio riescono a ritornare sulla terra con mio gran sollievo. ricordo anche che i protagonisti notarono solo allora la piramide che c'è stampata sui dollari e tutti conclusero: "ah, ecco perché..." Ai tempi mi sembrò molto plausibile come spiegazione. (si accettano info)
- HARDCASTLE & McCORMICK: la miglior coppia tamarra 80esca di sempre. giudice in pensione (preso in prestito da "3 nipoti e 1 maggiordomo") + giovane galeotto che, tra marcire in carcere e vivere sotto custodia in una lussuosa villa con fuoriserie di serie (la tamarrissima Coyote X), decide per la seconda. indagini all'acqua di rosa, humor, gran salti e sparatorie...che vuoi di più?
- TWIN PEAKS: bè, Lynch. i primi 4 (mi pare) episodi sono diretti direttamente da lui e sono una delle miglior cose che abbia partorito nella sua carriera. mai visione più originale fu vista prima di allora in tv. peccato che alla lunga si perde, perde fascino e non sa più da che parte parare...a metà della seconda serie ho mollato. nel mio mondo perfetto voglio credere che abbia mollato anche Lynch (di guardarlo).
- THE KINGDOM 1 e 2: non quello di Stephen King, che l'ha scopiazzato o sa dio cosa, parlo dell'originale di Lars Von Triers, saga ospedaliera vista in Italia tutta d'un botto (la prima stagione, 8 episodi) in pochissimi cinema anni fa e poi solo in dvd (la seconda, rarissima, solo sottotitolata). trattasi della serie più grottesca, sarcastica, cinica, horror, surreale della storia della tv.
- LOST: impossibile generare un commento che non sia già stato scritto in un blog, forum, sito o sentito a una convention, fiera, piazza, bar sotto casa. quindi, io sono d'accordo con chi ha gridato al miracolo nella prima stagione, ha seguito la seconda con un sorriso sempre più forzato sul volto e ha continuato a chiersi "perchè?!" durante la terza. non so come vedrò la quarta.
- OZ: brutal-real-extreme. ho visto solo la prima stagione, ho tutte le altre da recuperare, ma cazzo mi è sembrato di stare in carcere per due giorni. messa in scena perfetta, situazioni e personaggi estremi ma credibilissimi, tensione e ritmo al top. davvero notevole.
- DR.HOUSE: la classica serie che potrebbe reggersi tranquillamente solo sul protagonsita e invece offre anche buoni/ottimi plot, con scene anche piuttosto forti (l'ustionato ho fatto un pò fatica a guardarlo, confesso). c'è chi lo odia, io lo trovo irresistibile.
- SIX FEET UNDER: la medaglia d'oro la do a questo capolavoro della HBO, stesso produttore di OZ. alla fine non sono altro che le vicende di una famiglia di becchini, ma lo stile e i toni sono eccezionali, sempre in bilico tra schiettissimo realismo e sfacciato surrealismo, e il format stupendo (prologo con morto/cliente che lancia il tema della puntata). a proposito di temi, tra tutti i personaggi vengono toccati praticamente tutti gli argomenti più scabrosi, umani e meno televisivi che si possa immaginare.
- MY NAME IS EARL: ne ho viste poche ma ho goduto come un riccio...idea semplicissima, easy listening, esilarante, da consumare come noccioline.
- CALIFORNICATION: l'ho appena iniziato ma è fichissimo. grande Duchnovy (com'è che si scrive?), scrittore col blocco, trasandato, alcolizzato, sessuomane e "deportato" da N.Y. a L.A.
A raccontare le sue avventure suonerebbe volgarissismo, in realtà è molto ironico e profondo. uno spasso.

15 commenti:

braccio di culo ha detto...

e la serie di Highlander??, e "COBRA INVESTIGAZIONI"???? e.."MASTER"??? e "IL FALCO DELLA STRADA"???

buona pasquetta.

alfredo ha detto...

e Prison break?
e Scrubs? =) [quantomeno le prime quattro stagioni, poi perde mordente]

il.Benci ha detto...

capitolo TWIN PEAKS:

Lynch ha diretto l'episodio pilota (un ora e mezza di episodio) e altri sparsi per la serie, quelli comunque chiave, tra cui l'ultimo in assoluto. e sapendo già che sarebbe stato l'ultimo, lynch non si è controllato chiudendo tutte le trame e per me è uno dei momenti più fuori di testa e visionario di tutta la produzione Lynchiana...

alex crippa ha detto...

ecchecchezzo, lo so! son tante ma nella vita bisogna scegliere: o top 10 o top 20...oppure top 10 anni '70-'80 + top 10 anni '90-'00.

e che dire di MANIMAL o AUTOMAN, allora? e sì, Scrubs è bellissimo.

mitico Benci per la precisazione. L'ultimo ep. diretto da lynch l'ho visto ma per me non ha la potenza dei primi, mi spiace...troppo surreale, troppo visionario, troppo tutto! il bello di t.peaks era il mix di realtà e onirico, non sapevi mai a cosa aggrapparti...nell'ultimo, lynch fa solo quel cazzo che gli pare (2° me, eh!)
PS non riesco a vedere le clip dei NIN! aaah! ci riproverò......

braccio di culo ha detto...

in ogni caso "dimensione alpha" è stato un flop in italia. solo 8 episodi..sei proprio sicuro che alla fine tornassero a casa? i miei ricordi mi dicono che l'avevano interrotto...

anche "ai confini della realtà" non era male...cmq!

direi di fare una top 100 la prossima volta! ;)

il.Benci ha detto...

potrei concordre che nell'economia della serie sia troppo surreale e che l'equilibrio dei primi ea quasi perfetto... ma visto come momento a sè è apunto quello il suo bello, così surreale...

PS: lynch in TP, ci ha pure recitato nella seconda stagione: era l'agente Gordon Cole, quello sordo che gridava

Giangidoe ha detto...

Io adoro Twin Peaks, ed è nel podio delle mie serie preferite assieme a Scrubs e Battlestar Galactica (e l'ultimo episodio fu per me un'esperienza mistica e visionaria impagabile).
Per il resto, sottoscrivo in pieno tutte le serie da te citate tranne quelle che non ho visto (ovvero le prime due e The Kingdom).
Fra le serie più bistrattate che adoravo una decina di anni fa, faccio due titoli:
1)Tales from the Darkside (in italiano Codice mistero), che consisteva in brevi storie autoconclusive del terrore;
2)Doogie Howser, che nessuno ha mai ammesso ma in realtà fece scuola per molte future serie sia ospedaliere che adolescenziali.

alex crippa ha detto...

braccio: sì, ricordo che erano pochissimi ep. e sì, ricordo il ritorno a casa. probabilmente tagliarono gli episodi centrali, allora non esistevano forum su cui protestare!
"ai confini" bellissimo ma troppo discontinuo, ha segnato molte epoche e, quindi, stili. molti a colori sono inguardabili...

benci: lynch agente sordo nella 2° stagione è una delle (poche) cose azzeccate...ma l'agente cooper vestito da boscaiolo non me lo dovevano fare!
ps: ottimo il prequel "fuoco cammina con me", in cui lynch si riprende con forza la sua creatura e ce la restituisce per quel capolavoro che era.

giangidoe: scrubs dovevo metterlo, avete ragione tutti. eh, la fretta... the kingdom consiglio vivamente di procurarlo, la prima almeno. si trova (in poche videoteche) anche a noleggio, perchè in italia uscì come filmone di von triers dopo il successo de "le onde del destino".
cmq, credo che Gangidoe sia il più esperto di serie tv...la sfida è aperta!

ADRIO THE BOSS ha detto...

vado nell'ordine (?) se la memoria non mi inganna:

- l'incredibile hulk (mi terrorizzava da regazzino)
- magnum piai e super car (li ho amati grazie alla varicella)
-super viky...

certo che oggi... serie fiche tipo "l'uomo bionico e la donna bionica" non ci stanno piu o come "l'ei tim!" però l'americani si difendono bene con doc haus e prigion break...capolavoro!

notte horror era la mia serie preferita...

bellaaaaaaaaaz

Giangidoe ha detto...

Macchè! In realtà ho cominciato a guardare telefilm in modo assiduo solo negli ultimi anni, e ovviamente molti titoli li conosco più per fama che per visione diretta.
E' vero: le serie tv e il cinema mi piacciono moltissimo, ma la mia passione principale sono i fumetti. Solo che -e questo è innegabile- è molto più "economico" vedere molte serie tv e film che leggere molti fumetti o graphic novel!
Anche se oserei dire che, a livello di qualità e di tematiche, negli ultimi anni le serie tv mi hanno stupito ed entusiasmato come -se non più di- molte saghe cartacee d'autore.
Le lacune fumettistiche, quelle si, mi pesano molto: c'è tanta di quella roba valida che vorrei recuperare, ma tempo-denaro-fatica me lo impediscono...

Giangidoe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
alex crippa ha detto...

adrio: supercar!!! ci vorrebbe davvero una top100...
"notte horror"? cos'era? un telefilm vero e proprio o una cornice in cui inserire episodi alla zio tibia?

giangidoe: no, no, sei un esperto, accettalo!
cmq anch'io ho iniziato da poco a interessarmi seriamente alle serieTV per i tuoi identici motivi.

PS: eheheheh...e prendo lo stesso i tuoi "invisibili" complimenti...le storie le scrivo io ma ho avuto (e ho) la fortuna di lavorare sempre con ottimi disegnatori!

Giangidoe ha detto...

Scusa.. Avevo guardato alcuni disegni e ho scritto quel post, ma poi ho capito che tu sei lo sceneggiatore e non il disegnatore e ho pensato che non fosse opportuno esprimere i complimenti solo per i disegni..
Comunque è innegabile: lavori davvero con dei bravissimi artisti!
Quando ho eliminato il post ho pensato che prima mi sarei procurato qualcosa e poi avrei eventualmente fatto dei complimenti "globali" successivamente.
Comunque 100 ANIME lo avrò sfogliato almeno 5 volte in 5 occasioni diverse, ed è stata sempre una tentazione..

alex crippa ha detto...

giangidoe: ma figurati, sono contentissimo se piacciono i miei disegnatori, così la gente compra i miei fumetti e poi legge anche le mie storie! è la prassi.
se un domani leggerai qualcosa di mio, sarò curioso di sapere che ne pensi. tieni d'occhio la colonna di destra...

mi rendo anche conto che postare sul blog pagine di sceneggiatura o soggetti può non essere molto invitante...bho, penserò a un modo per mettere più in mostra l'invisibile arte della sceneggiatura.

Anonimo ha detto...

Yes undoubtedly, in some moments I can phrase that I jibe consent to with you, but you may be inasmuch as other options.
to the article there is even now a question as you did in the downgrade efflux of this request www.google.com/ie?as_q=okoker audio recorder&editor 5.0 ?
I noticed the utter you have in the offing not used. Or you partake of the black methods of development of the resource. I have a week and do necheg