venerdì 13 marzo 2009

era ora...

...che aprissi un nuovo blog, proprio di venerdì 13 e proprio quando mi ero ripromesso di postare meno, postare meglio.
Ma il trucco è insito nel sottotitolo. Quante volte rovistando nel pattume del proprio database avete riscoperto chicche del passato che giacevano da anni non lette e non pubblicate? Chi fa il mio mestiere mi capisce.
E sa anche che il non-venduto esercita un fascino irresistibile sul proprio ego: scritti incompleti, bozze di soggetti, idee improponibili, racconti mai raccontati...un pò come le cianfrusaglie accumulate da una vita nel piccolo deposito degli attrezzi sul retro della casa che ogni tanto tornate ad aprire per darci un'occhiata dentro.

Come vedete non so assolutamente scrivere introduzioni alla Stephen King, ed è anche per questo che ho creato FRATTAGLIE, il mio personale deposito di scarti letterari.
Perchè lo faccio? Perchè ogni tanto è bello invitare qualche amico a dare un'occhiata al tuo deposito degli attrezzi. Se poi sono virtuali, gli amici, è ancora meglio.

Si comincia con un racconto di una decina di anni fa, che ho giusto rimasterizzato un minimo.

Aggiornerò FRATTAGLIE con gran pigrizia e svogliatezza. Per questo segnalerò le novità qui, nel mio blog principale, quando ci saranno.

Ok, questa è la prima frattaglia (cliccaci sopra!)

5 commenti:

Gianluca Maconi ha detto...

non ce la faccio perdonami, ma la mia resistenza su schermo non va oltre le dieci righe... ma me la stamperò! e la leggerò! anche perchè son curioso.

ma se di te non si butta via niente... attento alla grigliata di pasqua.

alex crippa ha detto...

gianluca: non è vero che di me non si butta via niente. per esempio poco fa ho buttato delle unghie nel cesso.

desmov ha detto...

madre de dios!

Nussy ha detto...

Bello Ale...ma accidenti, un nuovo blog da seguire...mi toccherà farmi assumere da blogger!!! ;)

alex crippa ha detto...

desmov: hijo de puta!

nussy: uè! mah, se vuoi farti del male e seguire anche Frattaglie...