mercoledì 23 marzo 2011

POST ORTA



Ogni volta che mi reco a Orta San Giulio è come se fosse la prima.
Ogni volta lo stesso stupore, lo stesso fascino, lo stesso entusiasmo che mi spinge a rivedere, rivisitare, risentire luoghi che già conosco e già mi hanno ispirato in passato. Luoghi che continuano ad ispirarmi. L'isola di San Giulio, il lago, il Sacro Monte, il cimitero, scorci di vicoli tra una casa e l'altra del paese che continuano a sorprendermi quando passeggio per le sue strade.
Non so spiegarmelo razionalmente, è un mix di magia, misticismo, silenzi, atmosfera.
So solo che ogni volta che lascio questi luoghi penso subito alla prossima occasione in cui ci tornerò. La scusa sarà festeggiare il piazzamento della nuova storia che Orta, di nuovo, mi ha suggerito domenica scorsa, precisamente scendendo in paese dal Sacro Monte, dopo aver (ri)visitato il cimitero.
Altrimenti ci torno e basta, chissenefrega!
La presentazione di Jonah Martini 1 avviene sabato scorso a Pettenasco, comune limitrofo a Orta San Giulio, nella sede dell'Ecomuseo. Insieme a me due rappresentanti(esse) del gruppo di scrittori e creativi I Menestrelli di Jorvik che presentano la loro rivista Arabica Fenice. Date un'occhiata al link, ne vale la pena.

Per l'occasione parlo anche del vol.2 fresco di stampa e vengo a sapere con mio enorme stupore che c'è un legame storico tra Orta San Giulio, l'ambientazione del primo volume, e Crespi d'Adda, l'ambientazione del secondo: in entrambi i paesi esiste una villa Crespi, residenze dell'industriale Cristoforo Benigno Crespi che creò dal nulla il villaggio Crespi d'Adda nel bergamasco. Quando si dicono le coincidenze...(o la sprovvedutezza del sottoscritto)

E come se non bastasse la sera sono ospite di PuntoRadio, in diretta, per una breve ma intensa intervista. La notate la mia espressione intensa?

I want to believe... Io in versione alieno appena sbarcato sulla Terra, all'entrata di una delle cappelle di San Francesco sul Sacro Monte. E' abbastanza mistico?

E per la serie "cose incredibili a un passo da casa di cui ignoriamo l'esistenza": esclusi gli abitanti di Novara, lo sapevate che ad Arona esiste la statua visitabile più grande del mondo dopo la Statua della Libertà? E' il San Carlone! Un colosso di rame e bronzo che col piedistallo tocca i 35 metri d'altezza! Situato in cima a una collina, da lassù si gode una vista del lago Maggiore da mozzare il fiato. Si raggiunge la testa dall'interno, lungo una scala verticale di 15 metri all'interno di un cunicolo a larghezza uomo. Un vero spasso per chi soffre di vertigini e claustrofobia.
Questa è la vista da una delle narici del San Carlone.

Ringrazio tutte le persone che mi hanno ospitato e accolto calorosamente e professionalmente, dai volontari dell'Ecomuseo al B&B IlBarsot ai ragazzi di Punto Radio.
Un grazie molto sentito ad Andrea Del Duca alias Alfa, da cui tutto è partito.
E grazie a Cinzia per le foto.

11 commenti:

Fe.To. ha detto...

Basta... mi hai messo troppa curiosità, sarà il mio prossimo fumetto che comprerò!
Non vedo l'ora di leggerlo!
Bel post... e bella la location (anche se non ci sono ancora stato)...
te in versione alieno è una foto senza eguali: sembri sospeso a mezz'aria.. alla faccia di quelli che si affannano tanto a fotografare dischi volanti (però ci starebbe come cover per il terzo capitolo di questo fumetto)!
Complimenti davvero per Jonah!

jac ha detto...

Da fotografo non posso che complimentarmi per la foto CASUALE aliena.
E' superba! :D

Compliments pure per Jonah.
Proprio un bel posto tra l'altro.

alex crippa ha detto...

feto: leggerai e mi dirai. mmm...alieni nel terzo volume di Jonah? naaaaaa l'ha già fatto spielberg con Indy e ha mandato tutto in vacca.

jac: grazie! vacci al lago d'Orta, vedrai che scatti...

Fe.To. ha detto...

No no non pensavo agli alieni nel terzo volume di Jonah ma solamente quella foto è molto d'effetto come cover, inondato come sei di luce mistico-religiosa!
:-)

alex crippa ha detto...

feto: amen!

Giorgio Salati ha detto...

grande il Sancarlone!

alex crippa ha detto...

giorgio: enorme!

Lago dei Misteri ha detto...

Grazie Alex, è stato un piacere incontrarti! Speriamo di rivederti presto!

alex crippa ha detto...

lago dei misteri: grazie a te, Andrea! alla prossima!

Proconsole Aina ha detto...

Da novarese (circa, poca pianura più in là) non posso che consigliarti di cercare di farti un giro sulla cupola di San Gaudenzio. Ahimè non si capisce mai dove-quando-come-perchè ci si possa salire, ma ne vale la pena, davvero.

alex crippa ha detto...

aina: grazie della dritta! appena ricapito da quelle parti.