lunedì 12 settembre 2011

MICRORECE

“Super 8” di J.J.Abrams
Primo tempo Abrams, secondo tempo Spielberg.

“L’ultimo terrestre” di Gian Alfonso Pacinotti
Mah…

“Cowboys and Aliens” di Jon Favreau
Né gli uni né gli altri.

“Wilfred” (serie tv)
Come un cane.

“Blankets” di Craig Thompson
Caldo e Freddo.

“Vloody Mary” di Paolo Di Orazio
Retro-necromantico.

“Super” di James Gunn
L’anti-KickAss.

“Drive” di Nicolas Winding Refn
Falso post-tarantino anni ’80.

“Powers: Cosmico” di Bendis-Oeming
Avanti così.

“Cassidy” di Pasquale Ruju
Oh, a me piace.

“Notte buia, niente stelle” di Stephen King
Brutto, sporco e vendicativo.

4 commenti:

Spugna ha detto...

we falso perchè è una roba diversa, ma Drive è un gioiello!

CREPASCOLO ha detto...

I tre Moschettieri racconta la storia del quarto. Batman: Year One è la storia di Jim Gordon che arriva a Metropolis.
Jon ed io pensavamo di fare cosa gradita al ns pubblico omettendo i cowboys e gli alieni in un film che li cita nel titolo.
Pazienza.

Torneremo al nostro Omino di Ferro che tante soddisfazioni ci ha dato al botteghino. Per scusare il ns passo falso ( altri la pensano come te : Craig e Ford ci hanno già detto cosa possiamo farci con il ns team up tra Bond e Jones che comincia con lo MI-5 che recupera Indy da un ospizio per esploratori esausti per i troppi chilometri, non per gli anni ) ti proponiamo, in anteprima assoluta, qualcuna delle idee che stiamo elaborando:
1) Tony Stark trova un vecchio super 8 con il suo papi Howard che ammette candidamente di aver venduto ragazze bionde e curvilinee al nonno del Mandarino ( storico avversario del vendicatore d'oro ndr ). Proprio mentre le Stark Industries stanno studiando una fusione con i cinesi !
2) Gli Skrulls, i Kree e tutte le altre razze aliene della Casa delle Idee si alleano e passano al pettine fitto la Terra. L'ultimo terrestre ancora in grado di opporre una resistenza non simbolica è il ns Iron Man, se non consideriamo Jon Favreau nel personaggio che aveva interpretato in alcuni episodi di Friends. Strano, ma le risate di sottofondo che accompagnano l'entrata in scena di Jon innervosiscono gi invasori musoni che, alla fine, se ne tornano a casa.
3) Tony ricade nell'alcolismo, ma è sempre un genio. Crea uno shaker grande come un razzo a tre stadi. L'idea è tuffarsi nel cocktail con la squadra vincitrice della gara della maglietta bagnata di La Jolla. Mette la presa nella spina ed è immediatamente blackout planetario. Notte buia, niente stelle. Imbarazzante. ''Spugna'' Stark si inventa un complicato piano di Obadiah Stane che sventa, radendo al suolo gli stabilimenti del rivale, una volta tanto innocente.

Ti confesso che stiamo cercando qualcuno per il ruolo di Creepy Micro Rec, un nuovo villain dotato di memoria eidetica che lascia sul luogo dei crimini che commette un indizio riconducibile a pellicole pulp. Di aspetto non rassicurante. Una combo di Zio Tibia e Rain Man. In una sequenza a cui stiamo lavorando, il birbone sequestra la Paltrow e le impone di rivivere la sequenza della doccia di Psycho. La salva il marito, leader dei Colplay che, thanks to God, Iron Man scambia per Whiplash e azzera con un raggio repulsore. Conosci qualcuno che abbia le caratteristiche che stiamo cercando ?

alex crippa ha detto...

spugna: la negazione di una cosa brutta (post-tarantino) è una cosa bella. visto su maxi-schermo in piazza grande al festival di locarno una notte d'agosto, indimenticabile.

crepascolo: sono io!
PS Jon Favreau per me è e rimane uno degli swingers del film omonimo.

Spugna ha detto...

ah ecco, quel film è una meraviglia, la microrece mi aveva tratto in inganno.
Da recuperare assolutamente "Bronson" dello stesso regista se non lo vide già maestro.