mercoledì 14 aprile 2010

IL COPERTONE - DEI in fieri (6)

Per i 4 gatti che, come me, non hanno un profilo su facciabuco ecco in anteprima la cover definitiva del primo tomo di "DEI" raddoppiata sapientemente da Emanuele "Matrix" Tenderini.

Il logo definitivo sarà questo (il titolo del volume invece sarà "Sex Wine War". un giorno avremo tutto su un'unica immagine, non temete):


"DEI"
soggetto&sceneggiatura: Alex Crippa
disegni&colori: Emanuele Tenderini

30 commenti:

jac ha detto...

PRIMOOOO!Hahah!

Bellissima la cover.
Unica cosa...il logo è un pò troppo chiaro e si perde.
Non dico di farlo patacca sparaflasshoso...però magari di un azzurro un pò più scuro.

Cmq splendida.

P.s.: Faccialibro è la traduzione ufficiale.

nerosubianco ha detto...

Moooooooolto Grunge! Bellissima... : )
Si per il logo un po' più scuro il blue , sono d'accordo .

:A: ha detto...

Son così felice per voi che piango...

Ecco: ;____;

Bravi guaglioni.

MA! ha detto...

Veramente, veramente galattica. Sul contenuto non mi pronuncio, ma il lavoro di Emanuele è incredibile. Doverosi i dubbi di jac sulla colorazione del logo ma io non cambierei nulla lo stesso. Non vorrei risultasse troppo staccato dall'illustrazione piuttosto che "immerso" come risulta adesso.

Anonimo ha detto...

Fantastico! Bravi!!!

eMa

Spugna ha detto...

molto figa, il fisheye regna.

ip ha detto...

strepitoso!!
mi piace molto l'inquadratura....
eh eh eh..promette bene lo so!!
ciao
DEBBY

alex crippa ha detto...

jac: uè! anche noi di primo acchito rimanemmo un pò perplessi poi ci ha convinto, fa molto "UP". c'è anche da dire che questo logo è la proposta della redazione...
PS sei rimasto indietro, mio caro: i giovani d'oggi, ma solo quelli veramente trendy, lo chiamano "facciabuco"!

nerosubianco: eheheh...grazie! per il logo, idem come sopra.

A: no dai, nun piagnere...nooo... :)

MA: thanx. è stato proprio questo aspetto del logo (immerso) a convincere anche noi.

eMa: grazzzie, dottò!

spugna: un uomo, un fisheye (ora vediamo come commenta il Berta)

alex crippa ha detto...

ip: grazie!

il Berta ha detto...

cos'è un fisheye?

(mi mandi l'immagine per e-mail che la voglio metttere come sfondo... sul blogghe anche se la apri rimane troppo piccola per il mio gigantesco schermo!)

Claudia ha detto...

Che meraviglia!

neim ha detto...

bella bella!!! tra l'altro la lezione di lunedì m'ha spronato a trovare delle copertine per: "il Dono". lavforo probabilmente inutile per ora, ma divertente. settimana prossima ti faccio vedere!!
p.s. se sei così curioso da non poter aspettare lunedì (ma che, vaneggio?) sul blog trovi postati Gree e Wyle!! se ti va va a vedere
ciao!!

braccio di culo ha detto...

Wow ragazzi! grazie a tutti, siete davvero molto gentili!!!

Sono contento che il lavoro sulla cover vi piaccia, in effetti è stata lunga disegnare, una per una, tutte le anfore!! :DDDD

alex crippa ha detto...

berta: un pesceocchio.

claudia: è bravo il Tenderini, eh?

neim: niente è inutile, tutto è esercizio.

braccio: già, ricordo che facevi le notti per consegnare in tempo quelle 2.346 anfore...

Officina Infernale ha detto...

una potenza!!!!

Cate ha detto...

Bellissima! Dall' inquadratura (molto dinamica) alla colorazione, fino al disegno.
Complimenti davvero anche per le 2.346 anfore!!!:)

il Berta ha detto...

ahahahno.

Spugna ha detto...

berta il fisheye è il dono dell'ottica all'uomo che ti permette di trasformare i tuoi piatti riduttivi orizzonti in entusiasmanti e dinamici curvoni strafighi. E su una doppia copertina è proprio una mossa al limite del ricatto, quindi la approvo al massimo.

p.s. mestro le inviai un testo da consultar.

H-BES ha detto...

Io seguo in silenzio gli aggiornamenti sui signori DEI da sempre, sarà una gran cosa.
Però se non c'avete messo un'apparizione di braccio di culo da qualche parte giuro che non vi faccio più amici.

Saluti
BES

alex crippa ha detto...

officina: yeah.

cate: chiedo scusa a te e a tutti gli altri...sono 2.348 anfore, scusate davvero.

ilberta vs. spugna: 0 a 1

h-bes: secondo te non ce lo mettiamo? praticamente l'intera saga è nata tutta intorno al cameo di BdC. ancora adesso continuo a limar dialoghi e aggiustar sequenze affinché quell'unica scena con BdC sia a prova di bomba.

il Berta ha detto...

ce l'ho lungo 25 cm.


ilberta vs. spugna: 25 a 1

Cate ha detto...

Per questo verrà saveramente punito!!!
Ah sto vedendo Boris...eh eh eh!

Fede ha detto...

E' tutto sempre più avvincente...
Allora può risorgere...
mi domando in quale angolo di quale tenebra di quale infero dell'universo di Dei sta Braccio e seviziato da quale frusta di quale braccio di quale dio?...

Cammello ha detto...

CAPELLI INTERMINABILI. ∞ La Loreal diventerà fantamiliardaria

Dark Diamond ha detto...

Ciao Alex: volevo segnalarti una mia autocorrezione riguardante la lezione sul genere horror.
Per quanto riguarda il cinema italiano, sopratutto quello cannibalesco, secondo me andrebbe citato, più che Cannibal Ferox (che secondo molti è una copia del film di Deodato), il film di Joe D'Amato Antropophagus, film davvero MAGNIFICO che si approccia in modo originalissimo al cannibalismo miscelandolo ad un proto-slasher e al goticismo, il tutto in una fantastica quanto impensabile ambientazione greca. Sempre di D'Amato c'è anche il cult Buio Omega, che, correggendomi ora, dovrebbe essere il film cult iniziatico del genere necrofilo, moltissimo prima di Necromantik.
Infine ho ritrovato il film che dovrebbe aver iniziato la fusione tra horror e comicità americana, anche se forse, come mi han fatto notare, è più probabilmente uno dei primi Teen-Horror: il film in questione è il cult americano Ammazzavampiri (Fright Night).

P.S.: visto Tokyo Gore Police, davvero fighissimo.

Buona prosecuzione con Dei.

Mastro Pagliaro ha detto...

siete fuori di testa!

alex crippa ha detto...

berta: Alex batte tutti 30 a 0.

cate: oooh...w Boris, la miglior serie del mondo!

fede: aspetta e vedrai...

cammello: per non parlare del signor Chianti con Bacchus.

dark: Antropophagus è considerato il miglior film di D'Amato (a chi piace il genere e lo stile del fu regista artigiano dai mille pseudonimi). a me è piacuto quando il cannibale in questione mangiucchia il feto di Serena Grandi. ti consiglio anche il sequel/omaggio "Antropophagus 2000" di Andreas Schnass (regista cult dell'ultrasplatter tedesco che ebbi l'onore di conoscere ormai 10 anni fa quando stavo da Bloodbuster). sul resto concordo, però effettivamente Ammazzavampiri è un teen-horror vampiresco, non una parodia.

mastro: deheheheheheheh...

Mirko Benotto ha detto...

La cover spacca alla grande!!! Complimentoni a tutti e due :)

mirko

alex crippa ha detto...

mirko: grazie!

Anonimo ha detto...

imparato molto